Cura delle mani e delle unghie

Come prendersi cura delle proprie mani e delle unghie deboliLe mani sono una parte importate del nostro corpo, non solo perché con le mani si fanno mille azioni nella vita quotidiana e nel lavoro, ma anche perché sono un po’ il nostro biglietto da visita. Avere mani curate, con la pelle liscia e morbida e unghie sane ci aiuta a vivere e a presentarci meglio. Ecco alcuni consigli su come prendersi cura delle proprie mani e come evitare spiacevoli problemi.

La pelle

La pelle è importante almeno tanto quanto le unghie: perché la pelle rimanga tonica, luminosa, e non si screpoli è importante idratarla costantemente. Si devono massaggiare le mani per fare in modo che i principi attivi delle creme penetrino meglio, le creme più efficaci quelle comuni a base di glicerina, quelle all’olio d’oliva, che ha importanti proprietà nutritive, oppure quelle più esotiche a base di jojoba e burro di karitè. Esistono anche creme arricchite con vitamine A, che combatte le rughe, ed E.
Chi soffre di sudorazione alle mani dovrebbe lavarle spesso, perché il sudore può irritare la pelle, oltre a dare una cattiva impressione avere le mani sudaticce. E` importante perciò lavarle con acqua e prodotti non aggressivi, usare le borotalco per asciugarle e fare attenzione che non rimangano tracce d’acqua, che screpolano la pelle. In generale, per evitare screpolature e macchie, è importante usare sempre i guanti quando si viene a contatto con i detersivi, e proteggere la pelle sia dal sole che dal freddo. Per ridurre il gonfiore delle mani, può essere necessario diminuire la quantità di sale presente nella dieta, come di fritti e formaggi. Per riattivare la circolazione delle mani, esistono degli esercizi specifici, come premere i palmi uno contro l’altro, la chiusura e apertura ripetuta del pugno, la rotazione delle dita, i massaggi effettuati con movimento rotatori dei dorsi e dei palmi delle mani.

Perché le unghie sono deboli e macchiate

Per avere unghie sempre brillanti, si può fare in casa uno scrub: le unghie e le dita vanno massaggiate con un composto di succo di limone, bicarbonato e olio di oliva. Applicato una volta o due al mese sulle unghie e sulle mani, sbianca le unghie, elimina le macchie e rende la pelle della mani morbida e luminosa.
Spesso, inoltre, capita che le unghie siano deboli, si sfaldino e si rompano facilmente. Questo è dovuto a delle particolari carenze alimentari: ad esempio la mancanza di vitamina A e di calcio provoca la perdita di elasticità e delle unghie e il loro indebolimento, la mancanza di vitamina B porta a delle striature in senso verticale nelle unghie, la mancanza di proteine è la causa delle macchie bianche. Avere le unghie molto bombate invece è indice di problemi al fegato, mentre le macchie rosse sono il segnale di problemi di psoriasi o problemi della pelle. Ma anche disfunzioni alla tiroide, disfunzioni ormonali, micosi, allergie possono rendere le unghie deboli, opache e macchiate.

I rimedi

Per rendere quindi le unghie nuovamente forti e lucenti, bisogna innanzi tutto capire esattamente qual è la causa dell’indebolimento. Dopodiché si potrà correggere la propria alimentazione, facendo attenzione ad assumere vitamine e proteine. In particolare, non solo le vitamine A e B sono importanti, ma anche la vitamina H, lo zinco e il mobdileno, che sono le sostanze base della cheratina, di cui è composta l’unghia. La vitamina H si trova nel fegato, nei legumi freschi e nel latte, mentre lo zinco si trova nel germe del grano, nelle ostriche, nel tuorlo d’uovo, in carne e formaggi. Esistono anche molte cure a base si sostanze omeopatiche.

Immagine: Christoph Hähnel – Fotolia

Articoli simili: